Polizia Locale: scoperte frodi assicurative online.

La Polizia Locale di Palazzolo sull’Oglio, grazie ai sistemi di videosorveglianza che permettono anche il rilevamento di veicoli non in regola con l’assicurazione e la revisione, da inizio 2018, ha sequestrato oltre 80 mezzi per mancanza di copertura assicurativa e contestualmente ha scoperto alcune frodi assicurative online.

«È un'importante attività questa della Polizia Locale - ha precisato il Sindaco Gabriele Zanni che abbinata alle altre di controllo del territorio contribuisce a garantire la sicurezza degli utenti della strada e i cittadini in generale. Si pensi solo a quali potrebbero essere i danni per i soggetti che dovessero essere coinvolti in sinistri stradali con protagonisti veicoli non assicurati. Inoltre in alcuni casi la mancanza di assicurazione è stata utile per individuare altre infrazioni o irregolarità coinvolgenti le persone sanzionate». 

In data 07 febbraio infatti, è stato fermato un autocarro non assicurato, che allo stop degli agenti ha poi esibito un’assicurazione temporanea di tre giorni effettuata online. La polizza che riportava il logo e tutte le credenziali della compagnia “Helvetia”, è risultata invece falsa. La stipula era avvenuta in buona fede dell’interessato tramite acquisto online, a 70 euro. Sentita la società Helvetia in merito, la stessa ha precisato che la loro compagnia non vende assolutamente polizze temporanee di pochi giorni. 

Altra truffa online e sempre ai danni dell'assicurazione Helvetia è emersa dal controllo di un’autovettura, effettuato in data 16 febbraio. L'interessato ha mostrato alla pattuglia una polizza stipulata per un anno, sempre via internet (su un altro sito rispetto al precedente), con il relativo bonifico attestante il pagamento dell'assicurazione. Appurata la falsità dell'assicurazione, la parte lesa ha presentato immediatamente querela nei confronti del presunto assicuratore. 

La Polizia Locale invita pertanto i Cittadini a porre la massima attenzione alla stipula di polizze online, in particolare tramite siti internet non conosciuti, in quanto queste modalità di truffa sono molto diffuse e difficilmente il truffato rientrerà poi in possesso di quanto perso. 

Sarebbe opportuno che, in caso di situazioni dubbie, gli interessati, contattassero l’ IVASS, l’ Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, ente che tutela gli automobilisti in merito alle assicurazioni (numero verde 800486661 - https://www.ivass.it). 

Inoltre, per chi è già assicurato, è possibile verificare la copertura assicurativa del proprio veicolo collegandosi al sito www.ilportaledellautomobilista.it.■

Data: 05/03/2018 Ultima modifica: Lun, 05/03/2018 - 09:42