Ri-V’Oglio: progetti per la rigenerazione del centro storico

rivoglio

L'Assessore alle Attività produttive e commerciali del comune di Palazzolo sull'Oglio Alessandra Piantoni e Isabella Inti, Matteo Persichino e Carlo Gallelli dell'associazione Tempo Riuso.net hanno presentato oggi il progetto Ri-V’Oglio.

La presentazione alla Cittadinanza è fissata, per un primo incontro, Lunedì 18 giugno 2018 alle ore 20.30, presso la Sala Civica Comunale di Via Torre del Popolo, 2.

Che cos’è Ri-V’Oglio?
A partire dai fattori negativi, quali la perdita di attività commerciali e di mestieri propri del luogo e che interessano in particolar modo il centro storico, la scarsa presenza di strutture per l’intrattenimento di alcune fasce della popolazione (giovani, famiglie, turismo low-cost), si inizia un percorso di ascolto, indagine e progetto che conduce alla riattivazione di spazi ad uso pubblico ed alcuni edifici sfitti e spazi al piano terra del centro storico.

Ed è questo l’obiettivo dell’attuale Amministrazione comunale, che con questo progetto, si propone di “rigenerare” il centro storico cittadino, andando a riqualificare un patrimonio edilizio in abbandono o sottoutilizzato, di proprietà pubblica o privata, destinandolo a nuove forme di utilizzo.

Il Comune di Palazzolo Sull’Oglio quindi, insieme all’associazione culturale temporiuso.net, proporranno alla Cittadinanza un percorso fatto di progetti specifici, studiati per il contesto palazzolese e per i suoi spazi urbani.

«Dopo un’attenta valutazione sulle diverse strategie da adottare per una riqualificazione del centro storico palazzolese – ha dichiarato l’ Assessore al Commercio Alessandra Piantoni – nonché di un confronto anche con altre realtà medio-grandi della Provincia, quali per esempio Brescia, Chiari, ecc., abbiamo ritenuto la proposta progettuale dell’Associazione culturale temporiuso.net valida e proficua per la realizzazione di quello che è uno degli obiettivi centrali del nostro mandato amministrativo, pur consapevoli che non sarà la soluzione di ogni problema, ma certamente rappresenta l'avvio di un processo che come Amministrazione abbiamo scelto di intraprendere e sostenere, nell’ottica proprio di ridare vitalità e una nuova veste a spazi e luoghi situati in aree importanti e storiche della nostra Città»

Data: 08/06/2018 Ultima modifica: Ven, 08/06/2018 - 22:45