Esercizio dei diritti dell'interessato

Modalità di esercizio dei diritti riconosciuti agli interessati dagli artt. 15 e seguenti del Regolamento UE n. 2016/679 e dall'art. 7 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196, recante Codice in materia di protezione dei dati personali.

Gli artt. 15 e seguenti del Regolamento UE n. 2016/679 e l'art. 7 del decreto legislativo n. 196/2003 attribuiscono agli interessati specifici diritti connessi al trattamento dei rispettivi dati personali.

Tali diritti consistono in particolare nel:

  • richiedere la conferma dell'esistenza o meno dei dati che lo riguardano;
  • ottenere la loro comunicazione in forma intelligibile;
  • richiedere di conoscere l’origine dei dati personali, le finalità e modalità del trattamento, la logica applicata se il trattamento è effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
  • ottenere la rettifica, la cancellazione, la limitazione o la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge;
  • aggiornare, correggere o integrare i dati che lo riguardano;
  • opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati;
  • proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali.

Ai sensi del regolamento per la tutela della riservatezza dei dati personali del Comune di Palazzolo sull'Oglio, il Segretario generale è individuato quale soggetto responsabile per l'esercizio dei suddetti diritti.

Chi può richiedere Interessati, ovvero persone fisiche a cui i dati personali oggetto della richiesta si riferiscono.
Dove rivolgersi Ufficio "Segreteria, Trasparenza, Anticorruzione, Comunicazione Istituzionale, Protocollo ed Archivio"
Tempi di attesa Il riscontro viene fornito nel termine di 10 giorni decorrenti dalla data di ricevimento della richiesta.
Se le operazioni necessarie per un integrale riscontro alla richiesta sono di particolare complessità, ovvero ricorre altro giustificato motivo, il Titolare ne dà comunicazione all'interessato. In tal caso il termine per il riscontro è di 20 giorni decorrenti dalla data di ricevimento della richiesta (art. 10 regolamento per la tutela della riservatezza dei dati personali).
Come fare / Cosa fare La richiesta può essere trasmessa al protocollo del Comune tramite posta ordinaria o raccomandata, fax, posta elettronica o PEC. 
Se ha ad oggetto l'esercizio dei diritti di cui agli artt. 15 e seguenti del Regolamento UE n. 2016/679 e all'art. 7, commi 1 e 2, del decreto legislativo n. 196/2003, la richiesta può essere formulata anche verbalmente ed è in tal caso annotata sinteticamente a cura dell'incaricato o del responsabile che la riceve.
 
Riferimenti normativi
  • Regolamento UE n. 2016/679
  • Decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196, recante Codice in materia di protezione dei dati personali
  • Regolamento comunale per l'attuazione del Regolamento UE 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali

 

Ultima modifica: Gio, 21/06/2018 - 15:21