PARTECIPAZIONE, RESPONSABILITÀ E FIDUCIA: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DEL BILANCIO PARTECIPATIVO DI PALAZZOLO SULL’OGLIO

decidiamo insieme

«Intento dell'Amministrazione è quello di favorire in tutti i settori della propria azione un coinvolgimento informato e responsabile dei cittadini, singoli e associati, svolgendo una funzione di coordinamento e attivazione di processi partecipativi. Il tutto al fine di reperire via via soluzioni sempre più innovative e condivise. In questa prospettiva sarà sperimentata una prima esperienza di Bilancio Partecipativo.»
Linee programmatiche 2017-2022
Riattivare la partecipazione e il protagonismo dei nostri cittadini è tra i principali obiettivi di questa Amministrazione.
Il Bilancio Partecipativo è un’esperienza di democrazia diretta che consente ai cittadini di decidere come destinare una parte delle risorse del bilancio comunale, proponendo progetti a beneficio di tutta la Città. Con il Bilancio Partecipativo il coinvolgimento dei cittadini diventa strumento reale per dare voce ai bisogni della comunità e aumentare l’efficacia dell’azione amministrativa, rilanciando un patto di corresponsabilità con tutti i soggetti del territorio.
DECIDIAMO INSIEME – questo il titolo dell’iniziativa progettata con la società ReFe – nella prima edizione coinvolge i cittadini perché scelgano come destinare 200.000 euro del bilancio comunale. Ogni cittadino, a partire dal suo punto di osservazione sulla Città, può presentare un progetto che ritiene utile per costruire una comunità più sostenibile, con particolare riferimento all’Obiettivo 11 - Città e comunità sostenibili dell’Agenda 2030 dell’ONU.
L’Agenda 2030, infatti, è il documento adottato dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 2015 per richiamare l’attenzione sui limiti dell’attuale modello di sviluppo umano e sociale in modo da incoraggiare una visione condivisa dei cambiamenti necessari, riassunti nei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, a cui tutti – cittadini, imprese, associazioni, istituzioni – devono contribuire.
Tra questi, l’Obiettivo 11 - Città e Comunità sostenibili, prevede alcuni traguardi (“target”) sui quali i cittadini possono formulare i loro progetti.
1. QUARTIERI E FRAZIONI: entro il 2030, garantire a tutti l’accesso ad alloggi adeguati, sicuri e convenienti e ai servizi di base e riqualificare i quartieri poveri
2. TRASPORTI E SICUREZZA DELLE STRADE: entro il 2030, garantire a tutti l’accesso a un sistema di trasporti sicuro, conveniente, accessibile e sostenibile, migliorando la sicurezza delle strade, in particolar modo potenziando i trasporti pubblici, con particolare attenzione ai bisogni di coloro che sono più vulnerabili, donne, bambini, persone con invalidità e anziani
3. URBANIZZAZIONE INCLUSIVA E SOSTENIBILE: entro il 2030, potenziare un’urbanizzazione inclusiva e sostenibile e la capacità di pianificare e gestire in tutti i Paesi un insediamento umano che sia partecipativo, integrato e sostenibile
4. PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE: potenziare gli sforzi per proteggere e salvaguardare il patrimonio culturale e naturale del mondo
5. CALAMITÀ ANCHE LEGATE ALL’ACQUA: entro il 2030, ridurre in modo significativo il numero di decessi e il numero di persone colpite e diminuire in modo sostanziale le perdite economiche dirette rispetto al prodotto interno lordo globale causate da calamità, comprese quelle legate all’acqua, con particolare riguardo alla protezione dei poveri e delle persone più vulnerabili
6. INQUINAMENTO E RIFIUTI: entro il 2030, ridurre l’impatto ambientale negativo pro-capite delle città, prestando particolare attenzione alla qualità dell’aria e alla gestione dei rifiuti urbani e di altri rifiuti
7. SPAZI VERDI: entro il 2030, fornire accesso universale a spazi verdi e pubblici sicuri, inclusivi e accessibili, in particolare per donne, bambini, anziani e disabili
Il Bilancio Partecipativo diventa così un’occasione imperdibile per far conoscere l’Agenda 2030 ai palazzolesi e far crescere la consapevolezza della nostra comunità sui cambiamenti necessari a costruire insieme una Città più sostenibile. Non solo. L’introduzione dei Global Goals incoraggia cittadini, gruppi e associazioni a lavorare insieme su progetti orientati al bene comune, vera finalità del Bilancio Partecipativo.
“La scommessa è che un’Amministrazione che decide con la partecipazione diretta dei cittadini migliori i risultati della propria azione di governo. – ha dichiarato il Sindaco Gabriele Zanni - Siamo certi che rispondere in tanti per vincere questa scommessa e rilanciare un patto di corresponsabilità tra Comune e cittadini, in una logica di bene comune vada a vantaggio di tutta la Città.”

L’Amministrazione Comunale presenterà il Bilancio partecipativo con un’assemblea aperta a tutti i cittadini che si svolgerà giovedì 11 ottobre alle ore 21, alla Casa della Musica in Piazza Dante Alighieri 2

Data: 09/10/2018 Ultima modifica: Mar, 09/10/2018 - 11:08